Il giardiniere goloso Le erbe e gli ortaggi che val la pena di coltivare in casa o nell'orto. Consigli e ricette

Il giardiniere goloso

Le erbe e gli ortaggi che val la pena di coltivare in casa o nell'orto. Consigli e ricette

Read excerpt Download excerpt
«Grande è il privilegio di poter gustare un frutto appena colto dalla pianta, intenso il piacere di poter assaporare il profumo di un'erba, un vero dono il saper godere della bellezza di una pianta, l'essere capaci di osservarla e accudirla fino a diventarne complici. E sarà proprio in questa complicità con le nostre piante che il loro star bene diventerà il nostro benessere.»
Cristina Bay, Gottardo Bonacini

Dall’orto alla tavola senza passare dal supermercato: ecco un sogno che si realizza. Poter coltivare quello che mangiamo, vederlo crescere e svilupparsi, maturare, e quando è pronto, non minuto prima non minuto dopo, coglierlo e mangiarlo o cucinarlo. I vantaggi sono moltissimi, primo tra tutti la garanzia di freschezza di quello che consumiamo. Ma al primo posto è probabile che dovremmo mettere il piacere del giardinaggio, seguito dal piacere del gusto perché le verdure e la frutta raccolte al punto giusto della maturazione sono più saporite di quelle che vengono separate ancora acerbe dalla pianta. Quindi, rimbocchiamoci le maniche, afferriamo la zappa e seminiamo. Questo libro ci insegna come fare a coltivare in vaso o in terra (a seconda delle nostre possibilità) verdura e frutta e a conservare e a cucinare il nostro raccolto. Un manuale preziosissimo per il giardiniere e per il cuoco.

Book details

About the author

Cristina Bay

CRISTINA BAY ha coltivato sin da piccola il sogno di vivere in campagna, sogno che è riuscita a coronare approdando in un piccolo podere che ha condotto per quindici anni con il metodo dell’agricoltura biologica, producendo olio, uva e cereali, e dedicandosi con passione alla cucina vegetariana.

Gottardo Bonacini

GOTTARDO BONACINI, laureato in Architettura, paesaggista e giardiniere, vive tra la laguna veneta e la campagna reggiana dove, nell’azienda di famiglia, ha curato personalmente la cucina dell’agriturismo, recensito da Osterie d’Italia. Ha collaborato a lungo con la Biennale di Venezia per la riqualificazione del verde e per gli eventi gourmet della fondazione e ha partecipato alla rassegna di arte ambientale «Terra/cielo» sull’Isola di Torcello.