Tutto quello che non sapete è vero

Tutto quello che non sapete è vero

Anteprima Scarica anteprima
La verità fa male: si sa. E allora, meglio ficcare la testa sotto la sabbia? Meglio lasciarsi cullare dalla ninna nanna sedativa di stampa e tv, e scivolare in un inconsapevole stato catatonico? Beppe Grillo ha scelto di non girarsi dall'altra parte e di raccontare la realtà così come la vede, senza preoccuparsi di pestare i piedi a qualcuno. Giorno dopo giorno, ha diffuso in rete le notizie che altrove non trovano spazio, dato voce a chi aveva idee nuove da proporre, smascherato l'ipocrisia - o le plateali menzogne - di politici, manager, finanzieri, opinionisti. Questo libro raccoglie per la prima volta tutti gli editoriali scritti da Grillo per La Settimana, il magazine derivato dal suo blog che può essere scaricato, stampato e distribuito liberamente. Rileggerli oggi offre uno spaccato senza abbellimenti della nostra storia più recente e una chiave per capire come il nostro Paese si sia potuto ridurre nelle condizioni attuali. L'analisi sulle prime inequivocabili avvisaglie della crisi economica, negata fino all'ultimo dai nostri governanti e poi esplosa come un bubbone pestilenziale, mette i brividi. Il racconto tragicomico della breve esperienza del governo Prodi II prima, e del governo Berlusconi IV poi, dà da pensare. La denuncia appassionata di una gestione criminale dei rifiuti, delle risorse del territorio, dell'acqua e dell'energia fa ribollire di rabbia e indignazione. Una cosa è certa: queste pagine non lasciano indifferenti. La verità fa male, in particolare in Italia, ma qualcuno deve pur dirla. E sempre più italiani, che non si sono rassegnati a essere solo spettatori passivi, la vogliono sentire.

Dettagli libro

Sull'autore

Beppe Grillo

Beppe Grillo è comico, attore, attivista politico e blogger. Il suo blog è il più noto tra quelli in lingua italiana: è stato collocato al settimo posto della classifica mondiale 2009 pubblicata da Forbes. Promotore di un forum di discussione con migliaia di iscritti, ha ispirato numerose liste civiche che portano il suo nome e, nell’ottobre del 2009, ha promosso la nascita di un vero e proprio movimento politico nazionale, il MoVimento 5 Stelle. Per Chiarelettere ha pubblicato con Gianroberto Casaleggio "Siamo in guerra"(2011).