Yona Friedman

Yona Friedman, teorico dell’architettura mobile e dell’architettura di sopravvivenza, è nato a Budapest nel 1923 e vive a Parigi. Ha insegnato presso diverse università americane e collaborato con le Nazioni Unite, l’Unesco e la Comunità europea. Ha ricevuto il Gran Premio Leone d’Oro di San Marco al festival di Venezia per i suoi film di animazione e il Gran Premio dell’Accademia di Berlino alla carriera. Tra i suoi numerosi libri in traduzione italiana: Per una architettura scientifica (1971), L’architettura mobile. Verso una città concepita dai suoi abitanti (1972), Città per vivere (1982), Utopie realizzabili (2003), L’ordine complicato (2011). Presso Bollati Boringhieri ha pubblicato Alternative energetiche. Breviario dell’autosufficienza locale (2012).