Bernardo e l'angelo nero

Bernardo e l'angelo nero

Anteprima Scarica anteprima
Bernardo ha dodici anni ed è un balilla con tanto di bicicletta, divisa nera, fez e pistola. Proprio così, Bernardo ha anche una piccola pistola a tamburo che gli ha regalato suo padre per difendersi dai partigiani.Suo padre è il podestà del paese e da giorni è sempre più nervoso e preoccupato: gli Alleati risalgono l’Italia e si avvicinano alla Toscana, iniziano a bombardare i punti strategici e mandano aerei cicogna in perlustrazione. In questo clima di tensione e di odio per il nemico un giorno Bernardo trova, appeso a un albero con il suo paracadute, un pilota afroamericano ferito. Credendolo morto decide di tirarlo giù, ma mentre lo fa l’uomo riprende i sensi. Il ragazzino, desideroso di riabilitarsi agli occhi del padre che non ha una grande opinione di lui, estrae la sua pistola e decide di farlo prigioniero. Il ragazzo non può sapere che presto il suo paese sarà liberato e verrà il tempo della rivincita dei partigiani e delle frange antifasciste. Se lo sapesse, forse si comporterebbe diversamente...

Dettagli libro

Sull'autore

Fabrizio Silei

Fabrizio Silei è nato a Firenze nel 1967. Diplomato all’istituto d’arte e laureato in Scienze Politiche, ha lavorato per anni come sociologo presso diversi istituti di ricerca. Scrittore e artista esperto di comunicazione sociale, è una delle nuove voci della narrativa italiana. Il suo primo romanzo Alice e i Nibelunghi nel 2008 è stato l’unico romanzo italiano finalista al Premio Unicef di letteratura per i diritti dell’uomo e del bambino. Con Bernardo e l’angelo nero ha vinto nel 2010 il Premio Il Gigante delle Langhe, sezione adolescenti, e il Premio Giacomo Giulitto, Città di Bitritto.

Ti potrebbe interessare