Figure dell'araldica Dai campi di battaglia del XII secolo ai simboli della società contemporanea

Figure dell'araldica

Dai campi di battaglia del XII secolo ai simboli della società contemporanea

Anteprima Scarica anteprima
Nata nel XII secolo sui campi di battaglia, l’araldica doveva servire a identificare i cavalieri, resi irriconoscibili dagli elmi e dalle armature. L’idea che gli stemmi siano monopolio dell’aristocrazia nasce in quei giorni, ma in verità tutti possono portarne uno, nobili o plebei, basta che rispettino le regole del blasone. Un codice funzionale elaborato per essere riconosciuto anche da lontano, fatto di colori vivi, immagini evidenti, segnaletica forte. Un sistema che ancora oggi è alla base della comunicazione e ci aiuta a capire i simboli presenti sulle bandiere delle squadre di calcio e in quelle nazionali, i loghi e i marchi più famosi, i cartelli stradali e molto altro.
In questo saggio lo storico dei simboli e dei colori Michel Pastoureau racconta con passione come è nata l’araldica, in che modo si è diffusa, e come è giunta a essere presente nella vita di ognuno di noi, diventando uno dei grandi codici di comunicazione della società contemporanea.

Dettagli libro

Sull'autore

Michel Pastoureau

Michael Pastoureau, francese, è direttore della École pratique e titolare della cattedra di Storia del simbolismo in Occidente. È riconosciuto a livello internazionale come il massimo esperto di storia dei colori. Con Ponte alle Grazie l'autore ha pubblicato: Il piccolo libro dei colori, Rosso, Nero, Verde, Il maiale, I colori dei nostri ricordi.

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF

EPUB PDF