Il caso David Rossi Il suicidio imperfetto del manager Monte dei Paschi di Siena

Il caso David Rossi

Il suicidio imperfetto del manager Monte dei Paschi di Siena

Anteprima Scarica anteprima
«Un giallo italiano, imperfetto e con due vittime:
il manager e la verità.»
Alessandro Robecchi
 
«Molte persone avevano o potevano
avere qualcosa da temere da quello che David Rossi
avrebbe potuto raccontare ai magistrati.»
Milena Gabanelli – «Report»
 
«Ho paura. Voglio parlare.» Poi il volo giù dal suo ufficio al terzo piano. Due elementi che in una classica trama noir spingerebbero gli investigatori a dubitare, scavando oltre l’ipotesi apparente del suicidio, soprattutto se la vittima sapeva tutto dello scandalo che aveva travolto in quei mesi il colosso bancario della città. Invece, come in un poliziesco scritto male, le indagini vengono condotte distrattamente, le perizie omesse, le prove trascurate o demolite per svagatezza, i testimoni ignorati.
A processo concluso, il giornalista che ha documentato con scrupolo la dolorosa vicenda e le lacune delle indagini, rischiando l’incriminazione per troppo zelo informativo, ci aggiorna sull’esito clamoroso. Tutti assolti. Il manager Mps si è ucciso da solo.

Dettagli libro

Sull'autore

Davide Vecchi

Davide Vecchi, inviato del “Fatto Quotidiano”, si occupa da anni di cronaca giudiziaria e politica. Con Chiarelettere ha pubblicato due libri inchiesta su Matteo Renzi, più volte ristampati: “L’intoccabile” (2014) e “Il prezzo del potere” (2016), introdotti da Marco Travaglio.

Ti potrebbe interessare