Il futuro raccontato dalle piante Cosa possiamo imparare dal regno vegetale e dal suo percorso sul pianeta

Il futuro raccontato dalle piante

Cosa possiamo imparare dal regno vegetale e dal suo percorso sul pianeta

Anteprima Scarica anteprima
Hanno colonizzato la terraferma oltre 400 milioni di anni fa innescando una delle più profonde transizioni geobiologiche del pianeta, la “terrestrializzazione”, che ha consentito lo sviluppo degli ambienti dove molto più tardi – circa 200 mila anni fa – l’Homo sapiens si è saldamente insediato.
Le piante sono i decani della Terra eppure siamo soliti pensare a questo come al nostro pianeta e ne consumiamo avidamente risorse e spazi. Per fortuna, al contrario di noi, il mondo vegetale lavora da sempre per escogitare soluzioni efficaci al problema della conservazione: ha ideato il mutuo soccorso tra specie, con le numerose simbiosi alla base di interi ecosistemi. È il geniale “inventore” del più straordinario sistema per produrre energia pulita esistente sulla Terra, la fotosintesi che trasforma in ossigeno l’anidride carbonica, ma ha anche il “copyright” delle fonti energetiche non rinnovabili (petrolio, carbone, gas). Ha tessuto una straordinaria rete di interconnessioni globali dalla cui varietà e armonia trae forza la salute del pianeta. Tutto questo, insieme, compone il capolavoro di complessità che chiamiamo “vita”, un miracolo unico e fragile, oggi minacciato dall’opera dell’Uomo. Ma se si allea con la Natura, la Scienza può ancora invertire la rotta dell’umanità. In un futuro non troppo lontano la Robotica e l’Intelligenza Artificiale offriranno soluzioni concrete per proteggere il clima e la biodiversità. Robot interamente biodegradabili monitoreranno l’inquinamento aiutandoci a contrastarlo mentre altri, ispirati all’intelligenza diffusa delle piante, ci consentiranno di studiare sempre più a fondo il grande libro della Natura, per carpirne leggi e segreti.
In pagine ricche di storie naturali, invenzioni meravigliose e ricerche entusiasmanti, Barbara Mazzolai ci parla del futuro che ci aspetta e di come, oggi, lo stiamo già costruendo nei laboratori di tutto il mondo.

Dettagli libro

Sull'autore

Barbara Mazzolai

BARBARA MAZZOLAI, biologa con un
Dottorato di ricerca in Ingegneria dei
Microsistemi e un Master Internazionale
in Eco-Management alla Scuola
Superiore Sant’Anna di Pisa, dirige il
Centro di Micro-Biorobotica dell’Istituto
Italiano di Tecnologia di Pontedera.
Nel 2015 Robohub, la maggiore comunità
scientifica internazionale degli
esperti di robotica, l’ha inclusa tra le 25
donne più geniali del settore. Ha ricevuto
prestigiosi riconoscimenti quali il
Premio Marisa Bellisario e la Medaglia
del Senato della Repubblica Italiana.
Nell’ambito del programma europeo
FET (Future and Emerging Technologies),
che finanzia le idee di ricerca più
visionarie, ha coordinato il progetto che
ha portato alla realizzazione del Plantoide,
il primo robot al mondo ispirato
alle radici delle piante, con applicazioni
che vanno dall’esplorazione spaziale alla
microchirurgia al monitoraggio ambientale.
Oggi coordina il progetto europeo
GrowBot, per trasformare la natura
delle piante rampicanti in tecnologie
intelligenti e sostenibili.
Questo è il suo primo libro.

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF

EPUB PDF