La disuguaglianza

La disuguaglianza

Anteprima Scarica anteprima

«Finché gli uomini si impegnarono in arti che non avevano bisogno del concorso di più mani vissero liberi, in salute, buoni e felici. Ma non appena un uomo ebbe bisogno dell’aiuto di un altro uomo, non appena si accorse che poteva essere utile che uno solo possedesse i beni di due persone, l’uguaglianza scomparve.» Nella Seconda parte del suo Discorso sull’origine e i fondamenti della disuguaglianza, Rousseau ripercorre la storia dell’umanità e indaga come sia accaduto che essa abbia distinto, a un certo punto del suo cammino, tra una minoranza privilegiata e una maggioranza succube. Di grande attualità dopo oltre tre secoli, la sua riflessione offre, come dimostra Tito Boeri nella prefazione, argomenti utili a comprendere il mondo di oggi, pericolosamente segnato da crescenti iniquità economiche e sociali.

Dettagli libro

Sull'autore

Jean-Jacques Rousseau

Jean-Jacques Rousseau (1712-1778) è stato un letterato e un filosofo di lingua francese, fra i più rappresentativi del suo tempo. Da una vita avventurosa ed errabonda derivò numerosi spunti polemici contro la società organizzata e il suo presunto progresso. Si allineò con altri illuministi nella polemica contro la tradizione e le istituzioni ma, anziché invocando la ragione, sottolineò l'importanza della natura intesa come istinto e spontaneità, anticipando il romanticismo. Il principio fondamentale della su filosofia è la innata bontà dell'uomo, corrotto dalla cultura e dallo sviluppo. Fra le sue opere: Emilio, La nuova Eloisa, Le confessioni, Contratto sociale.

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF

EPUB PDF