La gatta che amava le acciughe

La gatta che amava le acciughe

Anteprima Scarica anteprima
Quando i gatti finiscono in prima pagina, di solito sono protagonisti delle avventure più incredibili. In questo libro Detlef Bluhm sorprende il lettore con una serie di aneddoti divertenti, notizie curiose e interessanti, fatti stranissimi ma realmente accaduti, tratti da quotidiani, siti web e trasmissioni radiofoniche e televisive. Così scopriremo che ci sono gatti che hanno avvertito in anticipo l'arrivo di terremoti e tornado, gatti da Guinness dei primati che devono mettersi a dieta, gatti che snobbano i dolci, gatti selvatici che stanno ripopolando alcune aree dell'Europa... Detlef Bluhm ci invita ad accompagnarlo in questa sua «passeggiata» sulle tracce di un sapere antico e di sempre nuove conoscenze sul mondo dei gatti anche se, come ammette, nemmeno questa volta sarà possibile spiegare il più grande dei misteri: perché a un certo punto il gatto abbia deciso di diventare un animale domestico...
 
Detlef Bluhm ha lavorato nel settore dell’editoria, prima come libraio, poi presso un editore e infine fondando una sua casa editrice. Direttore dell’Associazione dei librai e editori di Berlino, è presidente del Literaturhaus di Berlino. Ha scritto diversi saggi di storia culturale, in particolare di alcune città tedesche, e molti libri sui gatti, fra cui Impronte di gatto e Tutto quello che vorreste sapere sui gatti, entrambi pubblicati da TEA.

Dettagli libro

Sull'autore

Detlef Bluhm

Detlef Bluhm, nato nel 1954 a Berlino, ha lavorato a lungo nel settore dell’editoria, come libraio e come editore. Dal 1992 è direttore dell’Associazione dei librai e editori di Berlino. Dal 1989 ha pubblicato diversi libri fra cui, pubblicati in Italia con successo, Impronte di gatto, Gatti di lungo corso, Il gatto che arrestava i malviventi, Tutto quello che vorreste sapere sui gatti, La gatta che mangiava le acciughe.

Ti potrebbe interessare