Le tre fughe di Hannah Arendt La tirannia della verità

Le tre fughe di Hannah Arendt

La tirannia della verità

Anteprima Scarica anteprima
La vita di una delle più importanti pensatrici del Novecento

Nata nel 1906 a Linden, un sobborgo di Hannover, in una famiglia ebrea benestante, Hannah Arendt ebbe una vita straordinaria. Studentessa brillante e ragazzina fuori dal comune fin dai primi anni di scuola, visse sulla sua pelle la persecuzione antisemita, che la obbligò a vari spostamenti e fughe: dopo gli studi a Marburgo si trasferì con la madre a Berlino, poi quando le ingerenze naziste si fecero più pressanti riparò a Parigi, per approdare infine a New York. Nei suoi movimenti incontrò e divenne amica, amante e consigliera di personaggi straordinari, tra cui Walter Benjamin, Marc Chagall e Martin Heidegger, suo professore all’università, personaggio geniale ma controverso, con cui Hannah visse una tormentata storia d’amore. Illuminante e coinvolgente, il graphic novel di Ken Krimstein offre il ritratto di una donna complessa, profonda, paladina coraggiosa e appassionata della verità, che arrivò a formulare tesi fondamentali per il pensiero politico e filosofico del Novecento. Tesi quanto mai attuali in tempi difficili come i nostri.

Dettagli libro

Sull'autore

Ken Krimstein

Ken Krimstein è stato cartoonist per il New Yorker, per Punch, per il Wall Street Journal e altri. Ha scritto e disegnato Kvetch as Kvetch Can e insegna alla DePaul University e presso lo School of the Art Institute di Chicago. Il suo sito internet è: www.kenkrimstein.com

Ti potrebbe interessare