Pedofilia e psicoanalisi Figure e percorsi di cura

Pedofilia e psicoanalisi

Figure e percorsi di cura

Anteprima Scarica anteprima
Un cuore di bambino nel corpo e nella mente di un adulto: così descrivono se stessi i pedofili, appellandosi talora anche all’etimo per protestare la liceità del loro «amore per i bambini». Bambini in realtà fantasticati come esseri adultizzati, privi di consistenza emotiva autonoma. Di tale «amore» che corrompe e oltraggia il proprio oggetto, e può spingersi a esiti estremi, i pedofili avvertono l’esecrazione sociale, ma in genere ne vivono la dinamica interna in un modo aconflittuale ed egosintonico che riesce a silenziare la totale mancanza di empatia verso le vittime delle loro condotte molestanti. Di fronte a questo agglomerato perverso di eros e distruttività spetta ai curanti – psichiatri, psicoanalisti e psicoterapeuti – innanzitutto riconoscere, da vertici osservativi diversi, il polimorfismo delle organizzazioni mentali che lo strutturano: primo atto di un percorso terapeutico accidentato e disturbante, anche per i pesanti effetti controtransferali. Addentrarsi nelle aree di clandestinità della mente pedofila, e disarticolare finalmente una categoria-omnibus, ereditata dall’alienistica criminologica ottocentesca e presente ancora oggi con genericità nella letteratura specialistica, è il merito del saggio di Cosimo Schinaia. A diciotto anni dalla prima edizione, tradotta in sei lingue e divenuta il testo di riferimento internazionale per gli studi sulle pedofilie, ormai dichiaratamente plurali, Schinaia aggiorna qui sia l’esperienza clinica sia l’analisi dell’orizzonte socio-culturale in cui esse prosperano, tra nuove dimensioni virtuali e antiche omertà che poco a poco si sgretolano.

Dettagli libro

Sull'autore

Cosimo Schinaia

Cosimo Schinaia è psicoanalista e psichiatra. È membro ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana e full member della International Psychoanalytical Association. È stato direttore dell’Ospedale Psichiatrico di Cogoleto, direttore delle strutture residenziali dell’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto e primario direttore del Dipartimento di Salute Mentale del distretto Centro, ASL 3 «Genovese». Ha diretto la rivista di psichiatria «La Via del Sale». È autore di numerosi articoli scientifici. Tra i suoi libri: Dal manicomio alla città. L’«altro» presepe di Cogoleto (1997), Il cantiere delle idee. Le feste nell’ex Ospedale Psichiatrico di Cogoleto (Genova 1998), Il dentro e il fuori. Psicoanalisi e architettura (2014; trad. ingl. Psychoanalysis and Architecture. The Inside and the Outside, London 2016) e Interno Esterno. Sguardi psicoanalitici su architettura e urbanistica (2016; trad. sp. Interno Externo. Miradas psicoanalíticas sobre arquitectura y urbanismo, 2019) e Il presepio dei folli. Scene da un manicomio (2018). La prima edizione di questo libro, Pedofilia pedofilie. La psicoanalisi e il mondo del pedofilo (Bollati Boringhieri 2001), è stata tradotta in inglese (On Paedophilia, 2010), in spagnolo (Pedofilia pedofilias. El psicoanálisis y el mundo del pedófilo 2011), in portoghese (Pedofilia pedofilias. A psicanálise e o mundo do pedófilo, 2015), in polacco (Pedofilia. Psychoanaliza i świat pedofila, 2016), in francese (Figures de la pédophilie. La psychanalyse et le monde du pédophile, 2017) e in tedesco (Pädophilie. Eine psychoanalytische Untersuchung, 2018).

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF