Quando tutto era in ordine

Quando tutto era in ordine

Anteprima Scarica anteprima
«Il ritratto tenero e ironico di un legame profondo e di due vite unite anche se distanti. »
The New York Review of Books - Joyce Carol Oates

«Una scrittrice dal talento impressionante. »
The New York Times Book Review

«L’autrice ha una grande dote nel creare personaggi femminili che sfuggono alle categorizzazioni, con una vita interiore molto sfaccettata e complessa.»
The New York Times Magazine

Per Emmy e Virginia, due sorelle londinesi, la vita non è andata esattamente come avevano previsto. E quando il matrimonio della volitiva, coraggiosa Emmy con un ricco australiano finisce, lei deciderà di lasciare la sua casa di Sydney per «ritrovare se stessa» sull’isola di Bali, dove finirà coinvolta nelle esistenze di un gruppo di persone ciascuna, a modo suo, un po’ losca. Virginia, d’altro canto, estremamente introversa e riservata, non è mai uscita da Londra e così, nel tentativo di dare un senso alla sua vita, seguirà la madre in una vacanza all’Isola di Skye, alla ricerca delle tracce della sua famiglia. E su queste due isole, ai lati opposti del mondo, le sorelle, non più giovanissime, affrontano il costo di un percorso all’interno di se stesse e dei loro destini con impreviste conseguenze.
In questo romanzo di ampio respiro e profonde intuizioni, Claire Messud racconta la storia di due sorelle dai percorsi divergenti, ma che, lontano dai luoghi abituali, rivalutano il loro posto nel mondo e con cautela trovano l'occasione per ripensare alla loro vita con nuova flessibilità e accettazione. Messud compone una storia bellissima e agrodolce sul prezzo della conoscenza di sé e l’imprevedibilità della vita.

Dettagli libro

Sull'autore

Claire Messud

Claire Messud, nata nel Connecticut e cresciuta tra Stati Uniti, Australia e Canada, è autrice di When the World Was Steady (1994), L'innocenza perduta di Sagesse (2001; Miglior Libro dell’Anno per «Publishers Weekly» e per «The Village Voice»), e, pubblicati da Bollati Boringhieri, La donna del piano di sopra (2013 e 2016; Miglior Libro dell’Anno per «The New York Times Book Review», «The Huffington Post», «The Boston Globe» e «The Washington Post»), La donna del martedì (2015), La paura del desiderio (2016), La ragazza che brucia (2018; Miglior Libro dell’Anno per, tra gli altri, «The Los Angeles Times», «San Francisco Chronicle», «Literary Hub»). I figli dell’imperatore è stato Miglior Libro dell’Anno 2007 per «The New York Times», «The Los Angeles Times» e «The Washington Post». Vive a Boston con il marito, il critico letterario James Wood, e due figli.

Ti potrebbe interessare