Sébastien Spitzer

Sébastien Spitzer, dopo aver studiato Storia e Scienze politiche ha lavorato per vent'anni come reporter di guerra, collaborando con TF1, M6, Rolling Stone, Jeune Afrique, l'Agence CAPA e realizzando servizi su Medio Oriente, Africa e Stati Uniti e Sudamerica. Ha seguito il genocidio in Ruanda per Canal Plus, ha vissuto al Cairo, imparato l'arabo, intervistato faccia a faccia Hassan Nasrallah, il leader di Hezbollah a Beirut. Con il suo primo romanzo, I sogni calpestati, ha vinto il Prix Stanislas 2017.