Colonia Italia Giornali, radio e tv: così gli inglesi ci controllano. Le prove nei documenti top secret di Londra

Colonia Italia

Giornali, radio e tv: così gli inglesi ci controllano. Le prove nei documenti top secret di Londra

Anteprima Scarica anteprima
L’Italia colonia dell’impero britannico. Ecco le prove della guerra senza quartiere condotta per tutto il Novecento dalla diplomazia di Sua Maestà per controllare l’opinione pubblica italiana in funzione degli interessi economici e politici inglesi. Una guerra segreta perché combattuta con mezzi non convenzionali tra nazioni amiche e, per una lunga fase della loro storia, persino alleate. Invisibile ma non meno dura delle altre. E nella quale la stampa, la radio, la televisione, l’industria editoriale e dello spettacolo hanno avuto un ruolo preponderante. Il libro di Cereghino e Fasanella lo dimostra, prove (inedite) alla mano: la loro ricostruzione si basa su documenti del governo, della diplomazia e dell’intelligence del Regno Unito, rapporti confidential, secret e top secret declassificati in tempi recenti e a disposizione di giornalisti e studiosi. Basta consultarli, e le scoperte non mancano. Come lo schedario annualmente aggiornato dei “clienti” italiani (almeno mille negli anni Settanta) utili alla causa inglese e che viene in parte presentato in Appendice. Ma, al di là dei nomi coinvolti, ciò che è importante è rileggere la storia recente italiana dalla parte degli inglesi, il cui ruolo è sempre stato considerato secondario rispetto agli americani. Un grosso sbaglio. Se questi ultimi agivano esclusivamente in funzione anticomunista, gli inglesi combattevano anche “contro” quegli italiani – i De Gasperi, i Mattei, i Moro, solo per citarne alcuni – che mal sopportavano il ruolo di “protettorato” britannico. Una vera guerra che qui viene offerta, per la prima volta in tutta la sua portata politica, all’attenzione dell’opinione pubblica.

Dettagli libro

Sull'autore

Giovanni Fasanella

Giovanni Fasanella è giornalista, documentarista e sceneggiatore. È autore di molti libri d’inchiesta sulla storia segreta italiana. Fra i più recenti: Intrigo internazionale (con Rosario Priore, Chiarelettere 2010), 1861. La storia del Risorgimento che non c’è sui libri di storia (con Antonella Grippo, Sperling&Kupfer 2010), Il golpe inglese (con Mario J. Cereghino, Chiarelettere 2011), Intrighi d’Italia (con Antonella Grippo, Sperling&Kupfer 2012), Viaggio in treno con suspense (con Andrea Camilleri, Raffaele La Capria, Stefano Malatesta, Dacia Maraini, Dante Matelli, Vieri Razzini e Sandro Viola, Neri Pozza 2012), Una lunga trattativa (Chiarelettere 2013), Le carte segrete del Duce (con Mario J. Cereghino, Mondadori 2014), 1915. Il fronte segreto dell’intelligence (con Antonella Grippo, Sperling&Kupfer 2014), Berlinguer deve morire (con Corrado Incerti, Sperling&Kupfer 2014). Per la tv ha scritto Il sorteggio (interpretato da Beppe Fiorello e Giorgio Faletti, Rai1 2010). Fra i documentari: Il sol dell’avvenire (con Gianfranco Pannone, 2008) e S.B. Io lo conoscevo bene (con Giacomo Durzi, 2012). Con Giuseppe Rocca è autore de Il misterioso intermediario. Igor’ Markevic? e il caso Moro, pubblicato da Einaudi nel 2003, oggi fuori commercio, riproposto qui in un’edizione aggiornata e ampliata.

Mario José Cereghino

Mario José Cereghino si occupa di archivi statunitensi e britannici. Ha pubblicato Che Guevara Top Secret (con Vincenzo Vasile, Bompiani 2006); Tango Connection (con Giuseppe Casarrubea, Bompiani 2007); La lista di Eichmann (con Fabio Amodeo, Editoriale Fvg 2009); La fine (con Giorgio Cavalleri e Franco Giannantoni, Garzanti 2009); Lupara Nera (con Giuseppe Casarrubea, Bompiani 2009). Con Giovanni Fasanella ha pubblicato per Chiarelettere "Il golpe inglese" (2011). Collabora con il quotidiano «la Repubblica» e con l’Archivio Casarrubea di Partinico (Palermo).

Ti potrebbe interessare

,

EPUB PDF

,

EPUB PDF

EPUB PDF