Anteprima Scarica anteprima

Questo volume comprende tutte le maggiori raccolte «italiane» di Amelia Rosselli: le opere giovanili in italiano, inglese e francese di Primi scritti (1980, ma risalenti al periodo tra il 1952 e il 1963); il poemetto La libellula (1959); le raccolte Variazioni belliche (1963), Serie ospedaliera (1969) e Documento (1976); il poemetto Impromptu (1981). Completano il volume curato da Emmanuela Tandello alcuni testi tratti da Appunti sparsi e persi e a suo tempo inseriti nell’Antologia poetica pubblicata nel 1987. 

AVVERTENZA ALLA LETTURA: Per poter visualizzare nel modo più fedele alla versione cartacea i testi, in special modo quelli di «Diario in Tre Lingue (1955-1956)», occorre impostare sul vostro dispositivo il font originale e regolare la grandezza dello stesso per ospitare su ogni riga almeno 65 caratteri.

Dettagli libro

Sull'autore

Amelia Rosselli

Amelia Rosselli (Parigi 1930 - Roma 1996), figlia dello storico e filosofo Carlo Rosselli e di madre inglese, è vissuta in Francia, Inghilterra e Stati Uniti prima di stabilirsi a Roma, dove è morta suicida. I suoi versi la collocano in primissimo piano nella ricerca letteraria contemporanea. La sua prosodia, fortemente innovativa, fa uso della parola affrancandola parzialmente dalla convenzione linguistica. Il suo linguaggio diventa così «pozzo della comunicazione», ingorgo di febbre e di sarcasmo doloroso nell’uso sapiente di un’altissima scrittura poetica.