Opere vol. 7  1912-1914 Totem e tabù e altri scritti

Opere vol. 7 1912-1914

Totem e tabù e altri scritti

Anteprima Scarica anteprima

L'opera di Freud, edita da Bollati Boringhieri, è l'unica edizione integrale e di riferimento in Italia. Considerata unanimemente la migliore edizione da psicoanalisti e studiosi, fu diretta da Cesare Musatti, il padre fondatore della psicoanalisi italiana, ed è stata costantemente aggiornata da decine di studiosi.
Questa edizione digitale mantiene gli stessi elevati standard scientifici e redazionali dell'edizione cartacea, che ha costruito il lessico della psicoanalisi nella nostra lingua.

Totem e tabù, un’opera che ha acquistato, secondo Kerényi, «non solo presso i freudiani ma anche in cerchie più vaste l’importanza di un sostituto credibile del mito biblico del peccato originale», apre il volume, che si conclude con il celebre caso clinico dell’uomo dei lupi. Attraverso la ricostruzione dei remoti episodi all’origine di questa nevrosi infantile, Freud riafferma, contro Adler e Jung, l’importanza della sessualità infantile nella genesi delle psiconevrosi. È ispirato alla polemica contro i dissidenti anche il saggio Per la storia del movimento psicoanalitico. Introduzione al narcisismo è fondamentale per i successivi sviluppi teorici della psicoanalisi. Il Mosè di Michelangelo testimonia l’interesse di Freud per l’arte anche in quegli anni di intenso lavoro di elaborazione teorica.

Dettagli libro

Sull'autore

Sigmund Freud

Sigmund Freud (1856-1939) pubblica nel 1899 L'interpretazione dei sogni, l'opera che svela i meccanismi di funzionamento dell'inconscio: è la nascita della psicoanalisi, di cui gli scritti della maturità innalzeranno l'edificio dottrinale. L'edizione delle sue Opere è apparsa presso Bollati Boringhieri a cura di Cesare L. Musatti (12 voll. 1966-1980).

Ti potrebbe interessare