Umberto Curi

Umberto Curi è professore emerito di Storia della filosofia presso l’Università di Padova. Ha insegnato anche alla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano ed è stato visiting professor presso la University of California (Los Angeles) e la Boston University. Tra i suoi saggi: Il farmaco della democrazia. Alle radici della politica (2003), Miti d’amore. Filosofia dell’eros (2009), Straniero (2010, Premio Frascati), Endiadi. Figure della duplicità (n. ed. 2015), Le parole della cura. Medicina e filosofia (2017) e Veritas indaganda (2018). Presso Bollati Boringhieri ha pubblicato: «Pólemos». Filosofia come guerra (2000), La forza dello sguardo (2004), Meglio non essere nati. La condizione umana tra Eschilo e Nietzsche (2008, Premio Capalbio), Via di qua. Imparare a morire (2011), L’apparire del bello. Nascita di un’idea (2013), La porta stretta. Come diventare maggiorenni (2015) e Filosofia del Don Giovanni. Alle origini di un mito moderno (n. ed. riveduta e ampliata 2018) e Il colore dell'inferno. La pena tra vendetta e giustizia (2019). Nel 2018 gli è stato conferito il Premio internazionale «Filosofi lungo l’Oglio» e nel 2019 il Premio Cilento per la critica.

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF